-A A +A

Comunicati stampa

Venerdì, 8 Novembre, 2019

Prosegue il percorso di rilancio della stazione di Pratola Ponte della vesuviana nel segno dell’associazionismo e della solidarietà. Dopo la creazione di un campetto di Baskin – basket inclusivo, playground ad uso normodotati e disabili su carrozzina, domenica 10 novembre sarà presentata al pubblico la “Biblioteca Solidale”. L’iniziativa, nata da un’idea dell’avvocato Mauro Panico e dai ragazzi di “Fridays for future” di Pomigliano, popone la costituzione di una biblioteca dove poter avere in prestito o donare libri. Sarà possibile prendere un libro e restituirlo dopo un determinato periodo di tempo. Naturalmente sarà anche possibile donare libri alla biblioteca, che è un gesto di condivisione e di partecipazione, oltre che di solidarietà. All’inaugurazione, presieduta dall’avvocato Panico, interverrà l’Ing. Pasquale Sposito, Direttore dell’Eav, a testimoniare la volontà di Eav di aprire le stazioni ai cittadini e al territorio, restituendo loro la funzione di luogo di socializzazione e di recupero dello spirito di comunità. Saranno inoltre presenti il Sindaco di Pomigliano Lello Russo, il referente della biblioteca Francesco Ramaglia e Salvatore Livorno, l’autore del libro “Quanta bella munnezza”

Allegato:
Martedì, 29 Ottobre, 2019

Domani alle ore 1630 inauguriamo il Restyling della Stazione EAV Circumvesuviana denominata “Vesuvio De Meis”, che serve l’Ospedale del Mare a Ponticelli.

La rete ferroviaria EAV è composta da circa 300 km di linea sulla quale insistono 160 stazioni. Negli ultimi 3 anni ne abbiamo già riqualificate 30.

Sulla rete vesuviana sono state ora individuate altre 4 stazioni (Brusciano, Cercola, S. Maria del Pozzo e Vesuvio De Meis) -  definite da un gruppo fb “stazioni dell’horror” -  da valorizzare in quanto spesso oggetto di atti vandalici che hanno portato tali stazioni ad un preoccupante degrado.

Ad oggi la prima stazione (tra le 4 che verranno completate entro l’anno) che risulta completata è quella di Vesuvio De Meis, dove sono stati ripristinati gli intonaci pericolanti, risanati muri in calcestruzzo mediante il ripristino del copriferro ammalorato, rifacimento dei manti impermeabili, risanamento o sostituzione delle pavimentazioni e degli impianti idraulici, verifica delle telecamere.

A coronamento dell’intervento, è stato affidato all’artista Fabio Della Ratta, in arte Biodp - selezionato attraverso una call tra gli iscritti all’albo “CREAV” - il compito di realizzare un’opera di arte urbana, che è ha quale soggetto principale “Camillo De Meis”, medico dell’ospedale incurabili nonché filosofo e patriota da cui la strada e la stazione prendono il nome, e due grandi immagini del Vesuvio, ritratto sia dal lato mare che dal lato monte.

 

Allegato:
Lunedì, 28 Ottobre, 2019

EAV comunica che, per il solo mese di novembre, la frequenza della linea metropolitana Piscinola – Aversa Centro sarà portata, nelle fasce previste, dagli attuali 15’ a 30’.

Quanto sopra si è reso necessario in quanto si è dovuto procedere al fermo di alcuni rotabili per interventi urgenti di manutenzione straordinaria su impianti di sicurezza.

I rotabili MA100, costruiti nella seconda metà degli anni settanta per la linea A della metropolitana di Roma e successivamente acquisiti da MCNE (ora EAV), saranno oggetto di lavori per adeguamenti normativi e riparazioni strutturali tali da renderli nuovamente pronti alla messa in esercizio in totale sicurezza.

Intanto, entro la prima metà del mese di novembre, sarà pubblicata la gara per la fornitura dei primi 4 nuovi rotabili, nell’ambito di un accordo quadro per un totale di 10 rotabili, per un importo stimato di circa 100 milioni di euro.

Nel frattempo, EAV sta progettando la nuova officina di manutenzione rotabili nell’ambito del nodo di Scampia.

EAV si scusa per i disagi che subiranno gli utenti, assicurando il massimo impegno per il ripristino della regolare circolazione nei tempi previsti.

 

Allegato:
Mercoledì, 16 Ottobre, 2019

In merito all’episodio di ieri in Circumvesuviana ho avuto un cordiale colloquio con il Presidente De Luca al quale ho spiegato con dovizia di particolari la situazione che mi hanno rappresentato i dirigenti tecnici. Sino ad ora mi ero astenuto da commenti, volevo prima capire; il comunicato di ieri non era mio ma della Direzione Trasporto.

Come sempre ho avuto il pieno appoggio di De Luca ad andare avanti nelle azioni in atto: investimenti ed assunzioni.

In allegato il comunicato ricevuto dalla Direzione tecnica che spiega la dinamica dell’episodio di ieri.

Certamente i pendolari hanno ragione a lamentarsi dei treni: pochi, vecchi ed affollati. Certamente episodi come quello di ieri non dovrebbero capitare e ci scusiamo. Ma capitano purtroppo e sono sempre capitati. Cosa fare? Quello che stiamo facendo: gare per nuovi treni, nuove assunzioni, investimenti su infrastruttura e sicurezza (oltre 1,5 miliardi di euro, 3 anni fa tutti i cantieri erano chiusi). I dirigenti ed il personale che gestisce la circumvesuviana è lo stesso di venti e dieci anni fa. Sono soltanto sempre meno e sempre più vecchi, quindi oberati e stanchi, come i treni. Faremo anche un concorso per due nuovi dirigenti tecnici.

In 4 anni abbiamo pagato tutti i debiti e decuplicato il valore contabile dell’azienda, passato da 10 a 150 milioni di euro. Capisco che interessa poco ai pendolari ma senza questo risanamento non si potevano fare assunzioni ed ottenere finanziamenti per comprare nuovi treni. Il mio compito di amministratore è questo. Oggi abbiamo la prospettiva di avere 40 e forse 50 treni nuovi grazie anche ad un prestito con la BEI (speriamo di chiudere entro l’anno) di 120 milioni. È la prima volta che la BEI finanzia un’azienda di trasporto del Mezzogiorno e questo oggi è possibile grazie al bilancio risanato.

Nei prossimi anni EAV potrà assumere 700 persone. 400 entro il 2020, abbiamo già iniziato ad assumere. Nei prossimi anni potremo finalmente far andare in pensione i treni anziani (quello di ieri ha la tenera età di 33 anni).

Oggi la situazione è difficile e chiediamo sempre scusa ai pendolari. Per ora abbiamo evitato la chiusura della circumvesuviana: ho trovato 750 milioni di debiti ed i treni nuovi Metrostar erano fermi in deposito per un contenzioso. Se non facevamo la transazione con Ansaldo due anni fa, oggi senza i 20 metrostar in funzione la circolazione sarebbe completamente ferma. Funziona male ma funziona. Nei prossimi anni, con nuovi treni e nuovo personale, con gli investimenti sulla infrastruttura in corso, ci saranno le condizioni perché funzioni bene.

 

Allegato:
Venerdì, 11 Ottobre, 2019

EAV Comunicato – arrivo di 132 nuovi autobus entro il 2020.

Con propria Determinazione dello scorso 3 ottobre, Acamir ha completato le procedure di assegnazione di 507 nuovi autobus, di varie tipologie e dimensioni, da distribuire alle aziende di trasporto pubblico operanti in Regione Campania, previsti dal Piano Regionale di Investimenti.

EAV ha avuto assegnati 85 autobus per i servizi svolti nell’ambito della Città Metropolitana, che si aggiungono ai 37 autobus per i quali già sono stati sottoscritti i contratti di fornitura ed ad altri 10 autobus, il cui iter di sottoscrizione del contratto di fornitura è in via di completamento.

Complessivamente, quindi, ad EAV sono stati assegnati, tra le varie procedure, 132 autobus, aventi dimensioni da 5,60 m fino a 10,5 m

Alcuni contratti di fornitura già sono stati sottoscritti, mentre per alcune tipologie sono state completate le procedure di gare per l’individuazione del costruttore; per le rimanenti tipologie, le procedure di gara sono attualmente in corso.

La consegna dei primi autobus è prevista per fine anno (lotto dei 19 autobus urbani da 10,5 m) ed altri sono previsti per la primavera 2020 (lotto autobus urbani da 7,5 m). Per le altre tipologie la consegna è prevista per la fine del 2020.

Da un primo esame delle tipologie di autobus assegnati e dal confronto incrociato con i dati di esercizio alla data di ottobre e con la vetustà del parco a disposizione dei depositi aziendali, gli autobus saranno distribuiti, secondo i seguenti valori, che saranno comunque aggiornati di volta in volta alla data di effettiva consegna:

  • area isole Ischia e Procida tra 25 e 30 autobus
  • area flegrea tra 20 e 25 autobus
  • area hinterland napoletano tra 10 e 15 autobus
  • area vesuviana-stabiese tra 25 e 30 autobus
  • area sorrentina tra 10 e 15 autobus
  • area nolana tra 15 e 20 autobus

 

Allegato:
Venerdì, 11 Ottobre, 2019

EAV ha ridotto il numero dei sinistri nel settore ferro da 180 (anno 2014) ad 80 ( anno 2018). Questo dato, unitamente ad un innalzamento della franchigia (portata da € 5.000 a € 7.500, e gestita da EAV all’interno anziché dagli assicuratori), ha consentito di aggiudicare la gara relativa alla polizza RCT/O, 2020-23, per un importo pari ad € 1.246.000 annui (base d’asta del premio annuo: € 1.400.000; ribasso offerto da Generali Italia: 11%). Un importo che rappresenta meno del 60% del premio annuo pagato nel 2014 (2,1 milioni) , per un risparmio, rispetto a quell’anno, di oltre 850.000 euro su base annua, e di quasi 3,5 milioni di euro nel periodo 2020-2023; a fronte, peraltro, di un massimale assicurativo passato dagli appena 10 milioni di euro del 2013 agli attuali 100 milioni di euro.

EAV si è impegnata in questi anni nella costante azione di analisi, controllo, riduzione, mitigazione ed elusione dei rischi aziendali: un’azione che, “nonostante” il rilancio del servizio su ferro, ripartito dopo il superamento della crisi economico-finanziaria del periodo 2010-15 (rilancio che avrebbe potuto comportare un proporzionale aumento de i sinistri) ha permesso di limitare fortemente la sinistrosità aziendale, tanto da arrivare ad erodere il fondo franchigia del periodo 2014-2019 di appena il 16%. I sinistri in franchigia sono stati coperti con esborsi diretti di EAV pari a circa 50 mila euro annui dal 2016 al 2018.

Allegato:
Mercoledì, 9 Ottobre, 2019

L'Ente Autonomo Volturno ed il Comune di San Vitaliano hanno sottoscritto la Convenzione avente ad oggetto la riqualificazione delle aree interne ed esterne alla stazione di S. Vitaliano. Gli interventi di restyling sono finanziati nell’ambito del Decreto della Regione Campania n°698/2017 a valere sulle risorse POR CAMPANIA FESR 2014/2020 – Asse IV – Obiettivo Specifico 4.6 “Aumento della mobilità sostenibile nelle Aree Urbane” – Programma “Smart Station” di cui l’EAV è soggetto attuatore.

L’incontro introdotto dal Presidente della “IV Commissione - Urbanistica, Lavori Pubblici, Trasporti” del Consiglio Regionale della Campania Trasporti, ing. Luca Cascone, ha visto la partecipazione del Presidente EAV dott. Umberto de Gregorio, del Direttore Generale ing. Pasquale Sposito, del Sindaco dott. Pasquale Raimo e dell'assessore ai LL.PP. del comune di San Vitaliano ing. Luigi Russo.

I lavori, che inizieranno entro fine anno e si concluderanno prevedibilmente nella prima metà del 2020, hanno un costo complessivo di circa 800.000,00, e prevedono, tra l’altro, l’attrezzaggio delle aree interne con sistemi di videosorveglianza nonché interventi rivolti all’abbattimento delle barriere architettoniche oltre alla realizzazione di spazi ricreativi nelle aree esterne alla stessa.

L'obiettivo è quello di rendere fruibile l'area restituendola

 

Allegato:
Mercoledì, 9 Ottobre, 2019

La società EAV Srl, in partenariato con il Comitato FARE Onlus, ha bandito il «Concorso di idee per il progetto “FARE Piazza al Faito”» finalizzato alla riqualificazione funzionale del Piazzale della Funivia di Monte Faito.

I principali obiettivi di questo progetto sono di valorizzazione continua del Monte Faito durante tutto l’anno, compresi i periodi di bassa stagione e, soprattutto, di fruizione e di diverso utilizzo del Piazzale della Funivia, come spazio adibito ad area attrezzata e coperta nonché luogo di incontro e di aggregazione sociale.

Per essere funzionale agli obiettivi prefissati, la “Piazza del Faito” dovrà essere:

  • coperta, parzialmente o completamente, in modo da rendere possibile lo svolgimento di attività commerciali e di manifestazioni sociali e/o culturali anche in condizioni di maltempo;
  • strutturata in spazi modulari, da adibire ad uso turistico, commerciale e/o per eventi sociali e culturali, che siano quindi modificabili in modo da poter essere adeguati a seconda degli utilizzi sempre più ampi e diversi che via via potranno essere organizzati al loro interno;
  • dotata di impianti ed idonee tecnologie funzionali al suo futuro utilizzo (quali ad es.: l’impianto elettrico e di illuminazione degli spazi interni, un impianto fotovoltaico per la produzione dell’energia elettrica necessaria, impianti Wi-Fi, di proiezione, sonoro, registrazione e così via) nonché di tutti gli arredi e delle attrezzature più idonee alla piena funzionalità degli spazi realizzati.

L’idea è quella di trasformare il Piazzale della Funivia in una vera e propria “Piazza del Faito”, un’area coperta, allestita e dotata di spazi modulari e modificabili in grado di adeguarsi a seconda degli utilizzi sempre più ampi e diversi che potranno via via essere organizzati… una piazza cioè da vivere tutto l’anno!

È un progetto davvero ambizioso e complesso, molto importante per il rilancio e lo sviluppo duraturo del Faito, ed entrambi i proponenti, EAV Srl e il Comitato FARE Onlus, vi ripongono grandi aspettative!

 

E' possibile scaricare tutta la documentazione del bando di concorso qui:

https://www.eavsrl.it/web/bandi-gara

 

Allegato:
Giovedì, 3 Ottobre, 2019

Presentato  oggi a Milano, ad Expo ferroviaria 2019,il nuovo treno Stadler che andrà sulla linea Piedimonte Matese / Napoli. Cinque nuovi treni  ibridi, Diesel - elettrici , entreranno in servizio entro il 2022. Il treno potrà partire dalle stazioni in modalità completamente elettrica con conseguente minore impatto in termini di inquinamento. L’iniziativa  Nasce dalla collaborazione tra Eav/Regione Campania e FNM/Ferrovie Nord/ Regione Lombardia. Eav infatti si è inserita in un accordo quadro già siglato tra FNM e Stadler , con conseguenti economie di scala e di tempo. Primo esperimento in Italia. La collaborazione tra Nord e Sud funziona se si opera in  trasparenza e nell’interesse generale. Presenti alla manifestazione il Presidente di FNM Andrea Gibelli ed il Presidente di EAV Umberto De Gregorio .

 

Allegato:
Martedì, 17 Settembre, 2019

Riduzione del 31% degli eventi di natura criminosa

Anche quest’anno possiamo tracciare un consuntivo finale dell’estate appena trascorsa per attestare l’efficacia delle azioni di prevenzione messe in campo e valutare la bontà del dispositivo attuato al fine di contenere le criticità legate all’aspetto sicurezza.
I dati ci restituiscono una performance notevolmente migliorata rispetto allo stesso periodo del 2018, grazie anche ad una più incisiva e concreta collaborazione raggiunta con le FF.OO.

I dati sono in continuo miglioramento dal 2017 al 2019.

2017 -28% RISPETTO AL 2016
2018 -37% RISPETTO AL 2017
2019 -31% RISPETTO AL 2018

Abbiamo effettuato due diverse tipologie di servizi:

1. servizi dedicati esclusivamente al fenomeno dei borseggiatori e quindi svolti a bordo treno congiuntamente alle FF.OO. (personale di security in supporto e affiancamento alle FF.OO.) Nel 2016 abbiamo registrato 49 eventi di borseggio per arrivare ai 7 eventi nel 2109.

2. servizi di security composti da personale della protezione aziendale e da GPG armate finalizzati alla prevenzione dei reati, all’allontanamento di chiunque provocasse turbativa o disturbo ovvero si rendesse autore di condotte illecite (in questo allertando immediatamente le FF.OO.

Dettaglio RISULTATI

IL DATO GENERALE ESAMINATO DAL 1 GIUGNO AL 31 AGOSTO 2019 RISPETTO ALLO STESSO PERIODO DELL'ANNO 2018, CI RESTITUISCE UNA RIDUZIONE DEL 31% DEL NUMERO COMPLESSIVO DEGLI EVENTI DI NATURA CRIMINOSA.

Nel dettaglio poi:
Gli eventi a danno dell’utenza complessivamente si sono ridotti del 39%
· I furti, borseggi, scippi e rapine sono diminuiti del 71%,
· Le aggressioni sono diminuite dell’33%,
· I disagi derivati dalla presenza di tossicodipendenti, clochard, persone in stato di ebrezza, sono ridotti del 32%
Gli eventi a danno del patrimonio aziendale complessivamente si sono ridotti del 18%
· Le aggressioni subite dal nostro personale sono rimaste pressoché identiche a quelle dell’anno precedente
· I furti sono diminuiti rispettivamente del 33% quelli tentati e del 50% quelli consumati
· Atti vandalici diminuiti complessivamente del 33%

 

Per qualificare il significativo apporto dato dalle FF.OO. si riporta il dato dei fermi o arresti (di cui siamo a conoscenza perché direttamente coinvolti e quindi verosimilmente parziale):
· n. 68 (tra fermi e arresti) in termini di percentuale e raffronto col passato 2018 registriamo quindi un notevolissimo incremento: +143%

 

Allegato:

Pagine

 

EAV

Ente Autonomo Volturno S.R.L

SOCIO UNICO REGIONE CAMPANIA

Corso Garibaldi, 387
80142 Napoli ITALY

C.C.I.A.A. Napoli n. 4980 

C.F. e P. IVA 00292210630

Capitale sociale € 50.000.000,00