-A A +A

Comunicati stampa

Giovedì, 18 Novembre, 2021

Stamattina con il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca è stata inaugurato il restyling della biglietteria EAV vesuviana Piazza Garibaldi.

La stazione risulta essere un punto centrale di grande rilevanza per il transito dei viaggiatori in arrivo ed in partenza da Napoli, infatti il collegamento diretto con la stazione FS di Napoli Centrale fa si che transitino per essa circa 50.000 passeggeri/giorno.

La Stazione presentava molteplici criticità dovute all’obsolescenza delle strutture soprattutto in riferimento alle dimensioni inadeguate dei percorsi, l’obsolescenza del sistema di illuminazione e delle finiture in generale, il congestionamento dei flussi passeggeri in ingresso e in uscita, l’esiguità degli ambienti di lavoro per i dipendenti e la mancanza di un blocco servizi igienici per il pubblico e gli utenti EAV.

L’intervento è stato realizzato attraverso l’impiego di fondi d’esercizio per circa 700.000,00 euro.

Per il miglioramento della gestione dei flussi dei passeggeri in ingresso e in uscita dalla stazione, come pure dei viaggiatori che necessitano di acquistare il biglietto per il viaggio, si è ritenuto necessario incrementare l’area d’intervento incorporando l’area del locale commerciale di proprietà di Grandi Stazioni Retail. Con la nuova biglietteria sono state ampliate le aree per l’accodamento degli utenti, e collocati nuovi uffici per i dipendenti nonché nuovi servizi igienici per il pubblico.

L’intervento appena concluso, si configura come il primo passo per il restyling dell’intera Stazione EAV, per il quale l’Azienda ha investito, grazie ai Fondi messi a disposizione dal Programma Smart Station a valere su FSC 2014/20, circa 2,5 €Mln, con i quali verrà restituita ai clienti del TPL Campano una Stazione moderna, sicura e con tutti i confort oggi disponibili ( TVCC, infoutenza, WiFi, abbattimento barriere architettoniche, etc..).

Questi lavori, insieme a quelli sulla stazione di Porta Nolana già avviati,  saranno eseguiti nel 2022, il contratto è stato già firmato.

Il terzo passo del progetto è di trasformare la stazione di Garibaldi nel terminale della vesuviana al posto di Porta Nolana.

A Garibaldi verranno raddoppiati i binari mentre Porta Nolana, ricoperta, sarà la stazione di deposito e rimessa dei treni. 

 

Allegato:
Mercoledì, 17 Novembre, 2021

Ieri, 16 novembre 2021, si è tenuta presso gli uffici EAV di Fuorigrotta una conferenza di servizi promossa al fine di definire il riassetto stradale delle aree limitrofe e circostanti la nuova stazione di Villa Regina- Antiquarium delle linee vesuviane. Sono intervenuti il Sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione e gli assessori del Comune di Boscoreale Luca Giordano (Lavori Pubblici) ed Ernesto Furore (Urbanistica).

Ad esito della conferenza di servizi è stata approvata la realizzazione di una rotatoria su via Penniniello/via Settetermini in uno con l’istituzione di sensi unici di marcia opposti su via Traversa Andolfi e via Andolfi. Si è ritenuto, inoltre, opportuno chiudere la viabilità interessante il sottopasso di via Andolfi demandando agli Uffici Tecnici comunali competenti la ricerca della soluzione più idonea di utilizzo dello stesso che sarà comunicata ad EAV prima dell’inizio dei lavori che si prevede inizieranno entro il primo trimestre 2022 con chiusura presunta nei successivi tre mesi.

 

Allegato:
Mercoledì, 17 Novembre, 2021

La direzione trasporto ferroviario, a seguito di regolare concorso e nell’ottica del ricambio generazionale, subirà a partire dal primo gennaio una totale trasformazione con tre nuovi dirigenti (età media 45 anni). Sono risultati vincitori un dirigente proveniente da Trenitalia che assumerà la direzione e coordinerà le attività degli altri due dirigenti neoassunti, provenienti rispettivamente da ALSTOM/Ferrari (manutenzione materiale rotabile) e da EAV stessa (produzione servizio ferroviario).

EAV ha immesso in servizio ieri il sedicesimo treno revampizzato sulle linee vesuviane. Altri 9 treni revampizzati saranno immessi in servizio nei prossimi mesi. Il contratto per i 40 treni nuovi con Stadler è stato firmato e i treni sono in produzione.

Sulla vesuviana è previsto un investimento di 300 milioni di euro grazie ai fondi del PNRR che determineranno finalmente un volto moderno alla infrastruttura ferroviaria esistente con conseguenti vantaggi per la circolazione e gli utenti. In particolare  80 milioni per il potenziamento della tratta Castellammare / Sorrento e 170 milioni per l’adeguamento tecnologico e la sicurezza delle gallerie. EAV gestisce 36 gallerie per 51 km che rischiavano di chiudere come ha chiuso la galleria vittoria perché mancavano i fondi per la ristrutturazione.

Treni ed infrastruttura vecchia purtroppo determinano spesso problemi.

Questa mattina sulle linee vesuviane il treno 6072 partito da Sarno alle 7.22 ha avuto un guasto che ha bloccato il treno in prossimità della stazione di Terzigno. Il personale, come previsto dalle procedure in questi casi, ha montato le scalette su entrambe i convogli agevolando la discesa dei passeggeri ed accompagnandoli nei 300 metri che li separavano dalla stazione, dove sostava un altro treno col quale hanno potuto proseguire il viaggio verso Napoli. Il tutto in sicurezza e seguendo le normali procedure previste in caso di guasti in linea.

 

Allegato:
Venerdì, 12 Novembre, 2021

In merito alle problematiche che hanno portato alla rimodulazione del servizio sulle linee Napoli–Poggiomarino e Napoli–Sarno l’azienda comunica che, vista la riapertura del dialogo tra le parti, le modifiche in vigore dal 6 novembre saranno revocate. Pertanto, a partire dal 15 novembre p.v., la circolazione sulla Napoli – Poggiomarino tornerà regolare sull’intera linea e verranno ripristinate le corse soppresse su tutte le linee.

 

Allegato:
Giovedì, 11 Novembre, 2021

Circola un articolo pubblicato da La Stampa online il 9/11/2021 (“Scafati, il passaggio a livello è aperto ma il treno della Circumvesuviana passa senza curarsi di nulla”) dal contenuto  infondato e diffamatorio. Il treno è transitato sul passaggio a livello con marcia a vista, così come previsto dalle procedure di sicurezza nei casi di guasto e solo per il tempo strettamente necessario alle squadre di manutenzione per recarsi sul posto. Non c’è stato quindi nessun rischio come peraltro dimostra la visione dello stesso video pubblicato a corredo dell’articolo.

https://www.lastampa.it/cronaca/2021/11/09/video/scafati_il_passaggio_a_livello_e_aperto_ma_il_treno_della_circumvesuviana_passa_senza_curarsi_di_nulla-404540/

Con l’occasione EAV ricorda che è da tempo impegnata nella rimozione dei passaggi a livello ancora esistenti sulle proprie linee ferroviarie, dovendo peraltro fare i conti con le diverse resistenze che ostacolano e rallentano i progetti, come dimostra per esempio la vicenda di Pompei, dove abbiamo un finanziamento per rimuovere tutti i PPLL dal centro città ma alcuni comitati bloccano l’iter amministrativo considerando più insicuro, evidentemente, un sottopassaggio rispetto ad un PP.LL.

Nella stessa SCAFATI, a fronte di un sovrappasso pedonale e carrabile realizzato dalla ex Vesuviana, il Comune si oppone alla chiusura del PL di Stazione.

Allegato:
Giovedì, 11 Novembre, 2021

In merito alla notizia del treno guasto sulla linea Napoli – Sorrento nella giornata di ieri, 10 novembre, EAV precisa che l’episodio riguarda un'avaria occorsa ad una coppia di Metrostar diretto a Napoli. Il treno (non nuovo ma con quindici anni di vita)  con partenza da Sorrento alle ore 14:48 si è fermato in galleria (dopo Meta) ed è rimasto effettivamente fermo 35 minuti. La galleria era illuminata ed all’interno il treno è rimasto al buio pochi minuti, il tempo di staccare le batterie dell'elettrotreno di testa e abilitare l'elettrotreno di coda. I viaggiatori sono stati preallertati dal capotreno anche a mezzo interfono.

Il convoglio è retrocesso nella stazione di Meta dove sono scesi tutti i viaggiatori, i quali hanno proseguito il viaggio con il treno successivo in linea con le procedure aziendali previste per il tipo di evento occorso. Il personale ha dato l’assistenza necessaria per il trasbordo e tutto si è svolto senza nessun incidente. La notizia che i viaggiatori sono rimasti 45 minuti al buio è del tutto falsa, come non risultano scene di panico o dal film horror che una pagina fb che si occupa di satira ha raccontato ed alcuni  giornali hanno ripreso. Purtroppo episodi del genere (restare fermi per molto tempo) possono accadere. EAV come è noto è impegnata con i nuovi fondi reperiti dal PNRR a rifare ex novo la infrastruttura ed è in attesa dei nuovi treni Stadler già ordinati.  

 

Allegato:
Mercoledì, 10 Novembre, 2021

Sul sito istituzionale di EAV è stato pubblicato l’avviso di riapertura dei termini per la costituzione di una short list di esperti per il supporto tecnico economico gestionale specialistico per le attività di pianificazione, progettazione, realizzazione, monitoraggio e rendicontazione e azioni connesse ai progetti finanziati con fondi comunitari, nazionali e regionali di cui EAV è soggetto attuatore.

Al fine di mantenere costante un’adeguata platea di esperti iscritti nei vari profili, l’avviso rimarrà aperto fino al 31.12.2023. Mensilmente, all’esito delle valutazioni delle richieste pervenute, si procederà all’aggiornamento della short list.

L’avviso è visionabile al link : https://app.albofornitori.it/alboeproc/albo_eav

 

Allegato:
Martedì, 9 Novembre, 2021

La galleria sulla storia del calcio Napoli realizzata nella Stazione EAV  Mostra , si completa con un altro protagonista. A distanza di un anno dalla sua inaugurazione, l’opera denominata “Forza Napoli Sempre”, realizzata nel 2020 con la direzione artistica di INWARD all’interno della stazione della linea Cumana di Eav, si arricchisce con la figura di Gianni Di Marzio, amato allenatore del Napoli dal 1977 al 1979.

Il nuovo inserto, aggiunto nel segmento dedicato al periodo 1969 -1984, è stato realizzato dagli artisti Fabio Biodpi Della Ratta e Domenico Olivieri.

 

Allegato:
Martedì, 9 Novembre, 2021

Di seguito il contenuto della lettera inviata ai Sindaci di Scafati e Poggiomarino, con la quale il Presidente di EAV Umberto De Gregorio ha spiegato i motivi che hanno indotto l’azienda a modificare l’esercizio ferroviario che interessa i rispettivi comuni.

“Spett.le Sindaco                                                                                                

EAV è stata costretta a rivedere gli orari a fronte di una improvvisa e anomala protesta dei capostazione, con i quali un paio di anni fa è stato firmato un accordo che ha portato loro un aumento di inquadramento e quindi retributivo, ed oggi hanno manifestato una improvvisa indisponibilità al lavoro straordinario che facevano regolarmente da anni. Attenzione, lavoro straordinario che si azzererà o ridurrà a livelli fisiologici entro sei mesi, al completamento dei concorsi interni in atto. Il rifiuto del lavoro straordinario è motivato da una richiesta di ulteriore aumento di inquadramento e retributivo, insostenibile per l’azienda.

Tecnicamente è stato quindi necessario procedere ad una revisione e contrazione delle corse su diverse linee sempre sostituite in ogni caso da servizi su gomma. Sperando di far rientrare la protesta nel più breve tempo possibile e ripristinando il precedente orario.

In ogni caso si evidenzia  che per  Scafati e Pompei Santuario, oltre al servizio automobilistico, sono riamaste 9 treni navetta che arrivano a Torre Annunziata, dove c’è una rottura di carico, quindi per proseguire verso Napoli i viaggiatori devono scendere dal treno navetta ed utilizzare  un altro treno che porta a Napoli.  Se, viceversa, da Napoli si vuole andare a Pompei Santuario/Scafati i  viaggiatori scendono a Torre Annunziata, dove c’è un  treno navetta in coincidenza che porta sino a Poggiomarino con fermate intermedie a Boscoreale, Pompei Santuario, Scafati  ecc.

Siamo consapevoli del disagio provocato nostro malgrado agli utenti e speriamo di poter ripristinare il servizio ordinario quanto prima.

Il Presidente del CdA

Dott. Umberto De Gregorio

 

Allegato:
Giovedì, 4 Novembre, 2021

EAV, sempre attenta alle dinamiche del territorio, ha deciso di attivare una raccolta fondi per permettere al Presidente Bruno Mazza dell’Associazione “Un’infanzia da Vivere” di non sottostare alle minacce della criminalità ritornando, nel più breve tempo possibile, alle sue opere sociali.

Come tristemente noto l’associazione è stata colpita dalla camorra con un vile attacco all’unico bene che consentiva gli spostamenti dei ragazzi coinvolti nelle attività ricreative, il cui scopo principale è sempre stato quello di svolgere attività sociali in un territorio complicato come quello del Parco Verde di Caivano ed in particolare di sostenere i bambini in attività ludiche per offrire loro un’alternativa alla strada. 

L’iniziativa denominata “Un bus per l’associazione ‘Un’infanzia da vivere’ ”, si propone di raccogliere la cifra necessaria all’acquisto di un minibus che consenta all’associazione di volontariato di proseguire nella sua iniziativa ed ai bambini del quartiere di riprendere le attività compromesse dall’atto criminale.

EAV rivolge un appello ai dipendenti ed ai fornitori dell’azienda ed a quanti vorranno sostenere concretamente l’esperienza di “Un’infanzia per vivere”, chiedendo di versare il proprio contributo utile all’acquisto del minibus.

Gli estremi bancari per i versamenti sono:

IBAN IT88J0100503400000000065520

Causale: “Un’infanzia da vivere”

 

Allegato:

Pagine

 

Ente Autonomo Volturno S.R.L

SOCIO UNICO REGIONE CAMPANIA

Corso Garibaldi, 387
80142 Napoli ITALY

C.C.I.A.A. Napoli n. 4980 

C.F. e P. IVA 00292210630

Capitale sociale € 50.000.000,00