-A A +A

EAV E ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI NAPOLI: LA "TRASPARENZA" DIVENTA ARTE

Data di pubblicazione: 

Mercoledì, 5 Dicembre, 2018

Dopo Scampia, altre 3 stazioni restituite ai cittadini, con i ricavati di una azione legale. Saranno opere d'arte.

Lo scorso anno, nel corso di una causa per responsabilità nelle passate gestioni (in cui ci siamo costituiti parte civile) l' Ente Autonomo Volturno ha ottenuto un cospicuo risarcimento.

Abbiamo deciso di rendere immediatamente questi soldi ai cittadini, in maniera trasparente, investendoli nel recupero architettonico e funzionale di tre stazioni tra le più difficili , frequentate o di frontiera dell'intera rete.

E' nata, così, "Operazione trasparenza", in collaborazione con l' Accademia di belle arti di Napoli  e con Inward,Osservatorio sulla Creatività Urbana. 

Studenti e docenti dell'Accademia e street-artisti di valore internazionale hanno progettato la trasformazione di questi spazi, declinando il tema della "trasparenza", intesa come good pratice, negli elementi più pertinenti alla specificità dei luoghi: Agnano TermeacquaDazio (Bagnoli), ariaGrotta del Sole (Monteruscello), luce.

Oggi l'inserto de "Il Giornale dell'Arte" parla ampiamente dei progetti, in via di realizzazione. 

La trasparenza non può essere soltanto un principio declamato, un protocollo cui dare seguito, deve diventare prassi quotidiana. Significa agire, costruire fiducia, mettere in moto processi virtuosi tra Istituzioni e cittadini. Con "operazione trasparenza", EAV vuole lanciare un segnale ancora più ambizioso: la trasparenza non è solo giusta e utile,  ma è bella. Le good pratices rendono alla collettività più servizi e più bellezza, più strumenti e più fiducia nel futuro. Trasformare i luoghi del vivere quotidiano, anche quelli di passaggio, in esperienze profonde, di viaggio, significa espandere la qualità della vita delle persone, trasformare un tempo morto in arte, quindi in vita

Di questa vicenda, resterà anche il racconto cinematografico dei ragazzi della scuola di cinema, guidati dal professor Stefano Incerti.

L'inserto de "Il Giornale dell'Arte"

 

 

EAV

Ente Autonomo Volturno S.R.L

Corso Garibaldi, 387
80142 Napoli ITALY

C.C.I.A.A. Napoli n. 4980 

C.F. e P. IVA 00292210630

Capitale sociale € 50.000.000,00